“La mia farmacia è troppo piccola!”  “Non ho davvero spazio per esporre anche questa categoria…” “la mia farmacia è preda del taccheggio…” “l’area a libero servizio non funziona!”

 

In questi ultimi mesi sempre più frequentemente sorgono istanze relative alla gestione commerciale della farmacia, all’area extrafarmaco,  alle dimensioni dell’immobile, alla bontà degli arredi, alle modalità espositive. Per la gran parte tutto ciò è riconducibile in estrema sintesi ad una grande area di riferimento che è quella del rapporto tra spazio e vendite. Farmacie che cambiano posizione, altre che rinnovano gli arredi, altre ancora che si dotano di nuovi media per non dire di quelle che richiedono analisi di geomarketing dettagliate. La domanda di fondo è sempre la stessa: “sto utilizzando correttamente gli spazi della mia farmacia?

In realtà è sempre stato molto difficile rispondere in maniera oggettiva a questa domanda. I più si fermano alla superficie dell’area di vendita. Altri con maggiore attenzione, hanno misurato i metri lineari di esposizione disponibili all’interno del p.v. Tutti sono ormai concordi in maniera cosciente o meno che:

L’unica risorsa rigida è lo spazio.

In effetti lo spazio in farmacia è certamente la risorsa più rigida tra quelle a disposizione della farmacia tanto da trasformarsi quasi in una prigione nei casi più eclatanti. Gli arredi, ad esempio, vengono cambiati ogni 10-15 anni circa (anche a causa del loro costo). Le dimensioni, la planimetria, le infrastrutture espositive incidono nel conto economico più di quanto si pensi, soprattutto perchéagiscono in ogni singolo acquisto (e anche, a pensarci bene, nel non-acquisto). Per questo è essenziale riformulare la domanda di cui sopra in maniera più oggettiva:

Quanto “vendono” all’anno i mm a mia disposizione?

Le  risposta può variare di molto, da farmacia a farmacia. Ciononostante rappresenta il punto di partenza oggettivo e misurabile per definire la strada da seguire.

  • 0,8 €/mm?
  • 1,8 €/mm?

questo potrebbe fare la differenza

Cadcdzxttura

Non è difficile comprendere come il diverso rapporto €/mm identifichi diversi gradi di efficacia delle potenzialità commerciali della farmacia.Tali diversi gradi di efficacia si traducono in diverso valore assegnato agli spazi della farmacia. Potenziare quel valore è possibile, anzi, oggi irrinunciabile. Gestire ogni millimetro significa non solo avere una forte focalizzazione allo sfruttamento dello spazio am anche garantire assortimenti orientati alle vendite. Troppo spesso infatti in farmacia trovano spazio prodotti che non hanno diritto di cittadinanza sullo scaffale, ovverosia, non contribuiscono con la loro presenza a rendere profittevole la farmacia. Anche per questo Vmix ha sviluppatoMasterShelf, tra i propri servizi al fine  di definire il rapporto €/mm e quindi di identificare le caratteristiche commerciali della farmacia senza se e senza ma.  Non solo. Misurando correttamente gli spazi a libero servizio è possibile identificare le aree di inefficienza e porvi rimedio, potenziando l’appeal dell’intero p.v. Ora si tratta solo di raccogliere la sfida. La farmacia saprà dare valore al suo punto vendita, ai suoi ripiani, ai prodotti che vi trovano spazio?

Sono convinto di si! Mettiamoci al lavoro.